In maggioranza si trattava di donne

29.12.15 0 Commenti A+ a-

Questa è una ricerca sulla prostituzione nel tardo Medioevo italiano, che vorrebbe ampliare quello che è stato il confusionario (e sotto revisione) precedente articolo sull'argomento, Ars Meretricalis. Per questa seconda ripresa, ho spulciato documenti più particolari e prettamente italiani, senza però tralasciare un episodio che reputo interessante dalla scena europea. Ho cercato di collezionare più informazioni possibili tra quelle che possano essere di aiuto ai ricostruttori, oltre ad aver individuato la posizione del postribolo pubblico di Novara, andando ad aggiungere un tassello nel quadro nel Ducato milanese.

Il solito avvertimento: ai moralisti "tanto-per-fare" e a quanti non sono mossi da genuina curiosità, vade retro. A tutti gli altri, buona lettura!

Tratto dal manoscritto 599 BnF, folio 55v.