Eroine del medioevo

30.7.15 0 Commenti A+ a-

Di seguito voglio raccogliere le testimonianze di alcune importanti donne "italiane" dell'evo antico alla memoria delle quali rendo omaggio parlando brevemente della loro vita.
Non voglio far biografie, non ne ho la forza: qui di seguito ci saranno solamente spunti per curiosità e conversazioni. Buona lettura!

Imprese: una introduzione necessaria

28.7.15 0 Commenti A+ a-

Le imprese viscontee e sforzesche sono una presenza costante in ogni luogo di influenza del ducato milanese, in ogni suo prodotto ed in ogni sua emanazione, ciascheduna racchiude una storia, ma le informazioni a riguardo sono, per dirla chiaramente, difficilissime da reperire.

Diversi anni fa, Ugo Pozzati aveva composto un bel lavoro sull'argomento. Volendo riprendere l'intento spirituale di questo suo lavoro, ho intenzione di sviluppare una analisi delle principali imprese visconteo/sforzesche che sia di aiuto a chi vuole ricostruire la storia da un punto di vista pratico.

Buona lettura.

Recensione: Artigianato e Lusso

25.7.15 0 Commenti A+ a-

Questo piccolo libretto da mostra, edito bilingue per attirare un pubblico maggiore, si è rivelato una fonte divertente e leggera di tante informazioni e spunti. Il testo si compone di diversi saggi monotematici sul filo conduttore degli elevati standard qualitativi della produzione milanese nel XIV e XV secolo (sforando senza ritegno nel XVI).

A differenza del tradizionale testo di storia, qui i rimandi bibliografici sono accorpati una volta per tutte a fine libro e i rimandi a piè di pagina limitati all'indispensabile, quindi la lettura è uniforme e accattivante. Ciononostante, il contenuto delle pagine non è per nulla scontato, bensì fresco, mostrato da un punto di vista originale e pieno di spunti per approfondimenti personali.

Discretamente indicizzato e curato in maniera eccelsa, trovo un solo difetto a questo bel libro, stampato su carta solida: non vi è presente alcuna descrizione degli autori contribuenti, per cui il lettore meno informato (come me) non ha idea di chi possano essere i signori autori e di quale possa essere la loro credibilità e importanza nel settore.

Consigliato.


Informazioni
titolo Artigianato e Lusso - Manifatture preziose alle origini del Made in Italy
autore AA.VV. (a cura di Maria Pia Bortolotti)
edizioni Skira
anno 2013 (prima ed. )
pagine 222
costo 25.00€ (brossura)
ISBN 978-88-572-2008-6

Recensione: Anghiari 29 giugno 1440

9.7.15 0 Commenti A+ a-

Nell'aprile 2014 avevo già indugiato sulla battaglia di Anghiari con un testo più corposo, di cui avrò probabilmente modo di parlare più avanti, ma questo libro di Massimo Predonzani era una sorta di pubblicazione mitologica, consigliato, di cui si sentiva parlare e, soprattutto, dal contenuto promettente.

Il testo è un lavoro a più mani, oltre a quelle di Predonzani figurano quelle di noti militanti del reparto ricostruzione storica, tra cui Luigi Battarra (noto anche come Il Libraio del Malatesta), Claudio Mancini e Andrea Carloni (difficile da riassumere in poche righe, ma fondatore del gruppo Imago Antiqua) e mi pare abbia possa avere come pubblico il modellista (pittore di modelli in scala), più che il rievocatore.

La parte storica del testo, cioè la narrazione precisa degli eventi, l'analisi delle cause e delle conseguente, assume un ruolo di secondaria importanza. Ciò detto, le ricerche sembrano essere state effettuate con duro lavoro archivistico.

Bisogna segnalare che l'autore è diplomato maestro d'arte e illustrazione e che il testo spicca per l'analisi simbolica, soprattutto nella seconda metà del libro, mentre è assente una analisi tecnica sui documenti pittorici citati: se mi sarebbe piaciuto poter leggere di come i colori non siano stabili, ad esempio, ma mutino nel tempo e per quali cause, mi risulta facile comprendere come un approccio più scientifico avrebbe richiesto molte più risorse di quelle probabilmente disponibili. Questo detto (e si può catalogare come frutto del mio spirito noioso), consiglio la lettura a tutti i rievocatori. Ho divorato il testo in pochi giorni e ne ho tratto tantissime domande - e la voglia di rileggerlo per trarne delle altre.

Di pregio l'analisi di A. Carloni sulle tecnologie inerenti la costruzione delle bandiere, un argomento di non facile approccio.

Il testo contiene numerose tavole, acquerelli e chine, i primi molto condivisi in rete. Dovrebbe trovarsi sugli scaffali del ricostruttore appassionato di XV secolo.

Informazioni
titolo Anghiari 29 giugno 1440 - la battaglia, l'iconografia, le compagnie di ventura, l'araldica
autore Massimo Predonzani
edizioni Il Cerchio
anno 2010 (prima ed. )
pagine 218
costo 22.00€ (brossura con flange)
ISBN 88-8474-250-6

Armar convien ognun da capo a piedi

1.7.15 0 Commenti A+ a-

Armar convien ognun da capo a piedi
se guerra se de' far: et a cavallo
cum lanza: stocho: et maza senza fallo:
col scuto anchora perch'el non se ledi.

Fianchali havendo et falda li speroni
se metta prima cum schenere arnese
el petto poi cum le sue piastre attese
poi li brazali ch'abban soi spontoni.

Di sopra ihano a mettere lii spalaci
cun forte stringhe: et anchor la bavera
l'elmetto pennagiato: et guanti quera
poi monti cum famigli: et cum regazi.

Sul bayo o sul legiadro soi corsieri
armati di lor barde e fiancaletti
cum le testeri: et cum li pennagieti
pur tutti restan a mi presoneri.

Quattro quartine sugli armaroli dalla Letilogia di Bettino da Trezzo, 1488. L'opera è stata composta a mo' di epitaffio della epidemia di peste del 1485-1487, questo spiega l'ultimo verso.